Le nostre coltivazioni bio - Azienda Agricola Biologica Prato Ezio | Sant'Olcese - Genova

Vai ai contenuti

Menu principale:

L'Azienda Agricola Biologica Prato Ezio coltiva su un vasto altopiano circondato dalla natura. Nei nostri campi coltiviamo solo frutta e verdura di stagione.

Primavera-Estate:
fichi, fragole, kiwi, ciliegie, amarene, albicocche, susine, ravanelli, fagioli, fagiolini, fave, taccole, pomodori, radicchio, melanzane, zucchine, piselli, cipolle, carote.
Autonno-Inverno: prugne, cachi, mele, pere, limoni, kiwi, aglio, borragine, cetrioli, bietole, broccoli, cavolfiore, cavoli, finocchi, insalate, patate, rape, sedano, spinaci, zucche, asparagi.


Quale concime utilizziamo?

Utilizziamo solo concime organico biologico composto, prodotto dagli scarti delle nostre coltivazioni, dalla terra e dall'erba tagliata. Uniamo il tutto in cumuli che lasciamo decomporre direttamente sul terreno. Ciò permette di ottenere un concime 100% naturale e ottimo per l'arricchimento del suolo di sostanze molto importanti per le coltivazioni.

Clicca sulle immagini per ingrandire.

Perchè coltivare biologico?

Ci dedichiamo alla nostra terra come si faceva una volta, con metodi naturali e tecniche manuali. Pratichiamo la rotazione degli ortaggi per impedire ai parassiti di riprodursi e danneggiare le coltivazioni. Questo perchè pensiamo che coltivare e mangiare sano come ai vecchi tempi sia ancora possibile e ci teniamo a garantire ai nostri clienti la certezza di avere sulla loro tavola prodotti 100% biologici e col sapore di un tempo.

Clicca sulle immagini per ingrandire.

Cosa significa biologico?


Coltiviamo e ci impegnamo ogni giorno per offrire prodotti sani, nati dalla vera passione per il biologico. Ma cosa significa il termine biologico. Coltivare e produrre biologico significa eliminare qualsiasi utilizzo di insetticidi, fertilizzanti e diserbanti, cioè prodotti chimici di sintesi, per la concimazione dei terreni. Inoltre significa rispettare l'ambiente e le sue indispensabili risorse come l'acqua, l'aria e il terreno stesso, i naturali cicli delle stagioni, gli animali e la salute dei consumatori.

Anche per quanto riguarda gli animali, devono vivere nel giusto habitat ed essere allevati con mangime biologico e secondo le loro esigenze fisiologiche, dando assoluta importanza alla qualità e non alla quantità di produzione.

Infatti biologico significa, secondo il regolamento CE n. 834/07, produrre e coltivare basandosi sull’interazione tra le migliori pratiche ambientali, su un alto livello di biodiversità, sulla salvaguardia delle risorse naturali, sull’applicazione di criteri rigorosi in materia di benessere degli animali e su una produzione confacente alle preferenze di alcuni consumatori per prodotti ottenuti con sostanze e procedimenti naturali.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu